Tesi di Laurea

In questa pagina troverete informazioni rivolte a studentesse e studenti dell'Università di Verona interessati a svolgere una tesi di Laurea sotto la mia supervisione.

Come fare?

Il mio invito è anzitutto quello di dare un'occhiata alle mie pubblicazioni e ai miei ambiti di ricerca ( riassunti qui sotto, tra le mie proposte di tema) ed eventualmente esprimere il vostro interesse scrivendomi una email.

Pre-requisiti

Le mie metodologie di ricerca appartengono soprattutto all'ambito della logica formale e dell'informatica, ma ognuno di questi temi ha conseguenze su problemi etici ed epistemologici che possono essere esplorati. Una buona tesi triennale può essere affrontata anche senza conoscenze pregresse in questi ambiti, a patto che la candidata o il candidato dimostri di avere interesse per il tema e manifesti la sua volontà di sviluppare le competenze necessarie a comprenderlo, siano esse logico-formali, filosofiche o informatiche. Ai laureandi magistrali sarà invece richiesto di avere maggiori competenze e pre-requisiti, che cambiano a seconda dell'argomento e dal background del candidato.

Alcuni temi

  • Rappresentazione della conoscenza e logiche del senso comune, specialmente il calcolo degli eventi (si veda una interfaccia web in via di sviluppo).

  • Applicazioni di programmazione logica induttiva (si veda il sistema ILASP ed il video di una sua applicazione).

  • Explainable AI per sistemi di Machine Learning (qui una pubblicazione in merito), specialmente l'uso di ILASP e FASTLAS per spiegare l'output di sistemi di Deep Learning, e le connessioni tra Reinforcement Learning e Calcolo degli Eventi probabilistico.

  • Finte spiegazioni in Explainable AI: Una possibile idea, collegata al problema dell'explainability, è studiare il comportamento degli utenti di sistemi informatici quando a questi vengono proposte delle false spiegazioni per i comportamenti dei sistemi stessi, ovvero spiegazioni che non corrispondono fedelmente al modello di Intelligenza Artiic.

  • Il problema del tempo in logica: il Frame problem, il qualification problem, il ramification problem (si veda Wikipedia e un articolo di Daniel Dennett per una veloce introduzione) e le loro varianti etiche.

  • Misure di fairness (si veda ad esempio TPTND, e i temi del progetto BRIO).

Tipografia

La tesi può essere scritta in Word, ma io preferisco che le vostre tesi siano redatte in LaTeX, un software ampiamente utilizzato in ambito accademico per la scrittura di articoli, libri e presentazioni. Imparare ad usarlo è più semplice di quanto non possa sembrare a prima vista, soprattutto da quando è disponibile la sua variante on-line e collaborativa Overleaf che non prevede installazione sul vostro PC. Oltretutto, ci sarei sempre io a darvi una mano! Il risultato, vi assicuro, sarà esteticamente molto più piacevole e vi darà numerosi vantaggi a lungo termine.

Tesisti

Qui una lista di studenti e tesisti che seguo e/o ho seguito recentemente:

  • Francesco Pedrazzoli, studente di dottorato in Filosofia (un poster sul suo lavoro sull'Etica dell'IA e dei Recommender System sarà presentato a breve alla summer school Logic for the AI Spring)

  • Daniele Fossemò e Marco D'Aviero, tesi triennale in Informatica (hanno lavorato su estensioni del nostro paper Towards an Inductive Logic Programming Approach for Explaining Black-Box Preference Learning Systems sull'utilizzo di ILASP per spiegare modelli black-box di apprendimento delle preferenze. Daniele Fossemò sta inoltre completando la tesi magistrale sullo stesso tema, costruendo un data-set e scrivendo una pubblicazione che sarà presto inviata a rivista internazionale.

  • Sara Sangiovanni, tesi triennale in Informatica (il suo lavoro sul riconoscimento computerizzato della figura del Rey e la sommistrazione automatica di test cognitivi è stato pubblicato su ICSR 2020 ed è disponibile qui).

  • Luca Raggioli, tesi magistrale in Informatica (il suo lavoro sul reinforcement learning per la navigazione non-invasiva è attualmente sotto revisione per la pubblicazione su rivista scientifica).

  • Gennario Daniele Acciaro, tesi triennale in Informatica (il suo lavoro sul riconoscimento delle intenzioni usando il calcolo degli eventi è stato pubblicato su WOA 2021 ed è disponibile qui).